BlogTrucco Permanente occhi 2 Greta Viapiana

Micropigmentazione Roma

La micropigmentazione è una tecnica estetica che può essere utilizzata per correggere i difetti e le imperfezioni del viso. Infatti, la micropigmentazione viene spesso adottata per riuscire a migliorare l’aspetto delle sopracciglia, quello delle labbra, degli occhi, oppure per donare una migliore simmetria al volto.

La micropigmentazione, oltre ai fini estetici, si applica anche in ambito paramedicale e prevede che un trattamento venga effettuato complementarmente all’intervento chirurgico. La micropigmentazione, infatti, si accompagna spesso a interventi chirurgici come la mastectomia. Inoltre, questa tecnica riesce a ripigmentare le zone della pelle colpite da bruciature o coperte da cicatrici.

Micropigmentazione: cos’è

La micropigmentazione è l’ insieme delle diverse specializzazioni: trucco permamente, dermopigmentazione paramedicale e tricopigmentazione. I trattamenti di micropigmentazione si eseguono attraverso un’ azione tatuatoria con la quale il pigmento bioriassorbibile  viene spinto nel derma. Non c’è alcuna differenza tra micropigmentazione (o trucco) permanente e semipermanente, anzi quest’ ultimo aggettivo ormai è in disuso poiché privo di significato.

Con il termine permanente si indica, infatti, un qualcosa che resta per un periodo di tempo indefinito, che può essere più o meno lungo e può variare da persona a persona.

Quali sono i trattamenti della micropigmentazione a Roma?

Con la micropigmentazione si possono effettuare diversi trattamenti, quali:

micropigmentazione estetica: è la tecnica utilizzata per effettuare trattamenti di trucco permanente su sopracciglia, labbra ed occhi;

micropigmentazione correttiva: è un tipo d’intervento utilizzato per correggere inestetismi legati a cicatrici, macchie ipocromiche e coperture di trattamenti eseguiti male; attraverso questa tecnica è possibile effettuare anche la pigmentazione del cuoio capelluto per chi soffre di calvizie o di alopecia;

micropigmentazione ricostruttiva: è una tecnica che permette di eseguire la ricostruzione di un’ areola mammaria causata da interventi chirurgici molto delicati (mastectomia).

Micropigmentazione e tatuaggio artsitico: quali sono le differenze?

Micropigmentazione e  tatuaggio artistico appartengono alla stessa famiglia ma si differenziano per diversi aspetti: nella micropigmentazione si utilizzano pigmenti bioriassorbibili, con una durata limitata nel tempo, che hanno bisogno di rinforzi periodici; in media i ritocchi si eseguono tra i 6 e i 18 mesi. I pigmenti utilizzati nel tatuaggio artistico sono, invece, definitivi e restano per tutta la vita. Altra differenza importante sta nelle attrezzature utilizzate, sicuramente più delicate nella micropigmentazione e più invasive nel tatuaggio artistico.

Micropigmentazione Roma
3.7 (73.33%) 3 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment